Norme e regolamenti

Quadro di riferimento dei servizi per l'Affido

Il bisogno primario e il diritto di ogni bambino e di ogni ragazzo è vivere nella propria famiglia ed essere educato ed amato, per scoprire se stesso, crescere e costruire legami positivi.
Quando la famiglia sta vivendo un periodo di difficoltà e gli interventi di sostegno non sono sufficienti a mantenere il minore al suo interno, l’affidamento familiare è strumento privilegiato e imprescindibile d’aiuto e tutela per il minore e la sua famiglia. Prevede l'inserimento del minore presso una famiglia o persona singola che si prenda temporaneamente cura di lui, accogliendolo nella propria casa e nella propria vita di ogni giorno assicurandogli un’adeguata risposta ai suoi bisogni affettivi e educativi.
E’ un'occasione importante per i genitori,che supportati nell’impegno di recupero della funzione educativa e di accudimento, possono riattivare energie per affrontare ed occuparsi dei propri problemi.

E’ un’esperienza di arricchimento per gli affidatari che, accogliendo nella propria casa un bambino, entrano in contatto con una nuova storia, si aprono ad una nuova rete di rapporti ed accettano la sfida di un’avventura unica. Essere affidatari significa sperimentare la gioia e la gratificazione di contribuire a costruire nuovi percorsi di vita e dare valore alla propria disponibilità, capacità educativa, ricchezza emotiva.

L’affido familiare proposto al bambino e alla sua famiglia, è attivato e monitorato dal Servizio Sociale dell’Ente Locale titolare delle funzioni di tutela dell’interesse del minore.

Ogni affido nasce ed è reso possibile dal coinvolgimento di più attori, ciascuno dei quali svolge un ruolo preciso all’interno del progetto: il minore e la sua famiglia, la famiglia/persona singola affidataria, gli operatori del Servizio Socio-Sanitario Territoriale e del Servizio Affido, il Giudice del Tribunale per i Minorenni o il Giudice Tutelare, gli operatori del Privato Sociale.
 
Le caratteristiche principali dell’affido familiare, previsto e regolamentato dalla L.184/1983, modificata dalla L.149/2001  “Diritto del minore ad una famiglia” sono:

  •  la temporaneità, che per legge non può superare i 24 mesi (per affido residenziale) ma è prorogabile dal Tribunale per i minorenni qualora  la sospensione dell’affidamento rechi pregiudizio al minore;

  • Il mantenimento dei rapporti con la famiglia di origine e la loro regolamentazione da parte dei Servizi; 

  • Il supporto al minore, alla sua famiglia e alla famiglia affidataria, fornito dai servizi socio-sanitari territoriali che operano per ogni progetto di affido.  

La Legge 19 Ottobre 2015 n. 173 modifica  e integra la L.184/83: sottolinea il diritto  alla continuità affettiva dei bambini e delle bambine in affido familiare, valorizzando il ruolo degli affidatari in tutti i procedimenti civili in materia di responsabilità genitoriale, di affidamento e di adottabilità relativi al minore affidato 


Regolamento sull’Affido Familiare

Approvato dal Consiglio Comunale di Milano in data 19 aprile 1982, divenuto esecutivo il 18 maggio 1982.
In questi anni si è modificata l’organizzazione dei Servizi socio sanitari in Milano e alcune parti del Regolamento che vi si riferiscono specificamente non sono più attuali, quindi sono state omesse.
Il regolamento sarà modificato a conclusione dell’attività di riorganizzazione dell’intervento di affido a Milano attualmente in corso.
 

Visualizza il regolamento.

Linee indirizzo affido familiare a Milano

Il Comune di Milano di con delibera G.C. n 2126 del 19.10.2012 ha approvato le nuove linee di indirizzo  per lo sviluppo e riordino dell'affido familiare in città

Visualizza la delibera
 

Linee guida regionali dell'Affido Familiare

La Regione Lombardia ha approvato le nuove linee guida dell'affido familiare.
Visualizza documento

Linee di indirizzo nazionali per l'Affidamento Familiare

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha approvato le "Linee di indirizzo per l'affidamento familiare" finalizzate a sostenere e prmuovere l'affidamento familiare sul territorio nazionale.
Visualizza documento

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha anche realizzato un SUSSIDIARIO sull'affido familiare per operatori e famiglie
Visualizza documento








news
news
Matteo una storia di affido
Matteo è un bimbo che ha da poco compiuto i due anni. La sua mamma non dà notizie di sè da molti giorni. Di lui si sa ben poco.
È una situazione di cui il Pronto Intervento ha appena cominciato ad occuparsi: la presa in carico è stata determinata da un provvedimento del Tribunale per i Minorenni.
Leggi tutte le altre storie >>>
OTTOBRE
L M M G V S D
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
sponsor