Perché fare l'affido 

Non si possono riassumere le ragioni per fare un affido; non si possono contare. Non esiste un elenco ufficiale, non esiste una rassegna di risposte standard in cui trovare la propria motivazione, in cui cercare il riflesso dei propri sentimenti. Esistono solo sfumature. Le sfumature del cuore e della ragione, dell’amore e della sfida, della solidarietà e del senso civico.

Perché un affido, ogni affido, è una scelta intima e personale, frutto di un percorso che appartiene solo a se stessi e che, in quanto tale, non ha etichette, non ha definizioni assolute.

Per alcuni genitori affidatari è un desiderio che ha radici lontane, che affondano nella propria infanzia, si aggrappano alla propria famiglia di origine. Per altri è uno dei frutti della coppia appena creata, della genitorialità o delle esperienze più recenti. Per alcune famiglie una consapevolezza maturata nel tempo, in silenzio e senza dare nell’occhio. Per altre un impulso repentino che un giorno fa capolino nella routine delle proprie giornate e ribalta ogni certezza.

Per tutti, una grande avventura che fa crescere.

 

Perché intraprendere un percorso di affido?
Scelte d'amore, scelte di accoglienza

“Perché tutti i bambini hanno il diritto di crescere sereni.”

“Perché abbiamo affetto e amore da regalare.”

“Perché non abbiamo voglia di chiuderci nei nostri problemi, desideriamo aprirci alle difficoltà degli altri.”

“Perché desideriamo educare i nostri figli con esempi concreti, non solo a parole.”

“Per trasmettere a dei bambini meno fortunati, ciò che di buono e di bello ho avuto la fortuna di ricevere e conoscere nella mia vita.”

“Perché mi sentivo pronta a offrire un sostegno, ad accompagnare un bambino per un certo periodo di tempo, senza alcuna forma di possesso.”

“Perché crediamo nella solidarietà e nel valore, anche sociale. del sostegno fra famiglie.”

“Perché non è una privazione, per noi e per i nostri figli. È un percorso, che passa anche dalla sofferenza, ma porta sempre e comunque un arricchimento.”
 
“Per vedere rinascere un bambino, vederlo riemergere da un periodo di buio.”

“Perché crediamo in una famiglia aperta, che vive l’accoglienza ogni giorno.”

“Perché abbiamo amore, tempo, spazio, energia emotiva e fisica da donare a un progetto più grande.”

“Perché ci sentivamo pronti a rimettere in discussione noi stessi, la routine serena e tranquilla della nostra famiglia, a rimettere tutto in movimento.”

“Perché siamo pronti a ricostruire ogni giorno la nostra vita nel nome della condivisone e il confronto continuo con l’altro.”

“Perché è una scelta d'amore!”


 

news
news
Matteo una storia di affido
Matteo è un bimbo che ha da poco compiuto i due anni. La sua mamma non dà notizie di sè da molti giorni. Di lui si sa ben poco.
È una situazione di cui il Pronto Intervento ha appena cominciato ad occuparsi: la presa in carico è stata determinata da un provvedimento del Tribunale per i Minorenni.
Leggi tutte le altre storie >>>
AGOSTO
L M M G V S D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
sponsor