Affido di prossimità

Un buon rapporto fra famiglie come risorsa nel bisogno e prevenzione del disagio.
Semplici attività di vicinato e di quartiere che possono occupare dalle due alle dieci ore la settimana ma che si possono trasformare in un’occasione preziosa di conoscenza, confronto e aiuto reciproco.

 

Affido di prossimità

Chi si accoglie?

Famiglie con figli, non in carico ai Servizi sociali, che necessitano di un piccolo aiuto nella quotidianità , di una relazione di buon vicinato, che frequentemente non possono contare su una rete parentale e amicale di supporto.
 

Chi può proporsi per questo tipo di affido?

Famiglie o single, inserite in una rete sociale, pronte ad aprirsi a una relazione di reciprocità con un’altra famiglia, dedicando a questa relazione fino a 10 ore alla settimana.
La disponibilità della famiglia non richiede particolari spazi abitativi, in quanto non si tratta di affido residenziale
 

Quali sostegni?

Trattandosi di un intervento preventivo, le  organizzazioni del privato sociale (associazioni e cooperative) aderenti alla Rete agevolano l’incontro e la relazione tra le due famiglie. E’ prevista una delega tra la famiglia del minore/ minori e la famiglia di prossimità per svolgere le attività concordate .
La famiglia di prossimità viene supportata  dalla rete informale con incontri individuali o di gruppo .
 
 
Per maggiori informazioni invia la tua e-mail a:  PSS.FamigliaAffidi@comune.milano.it 
oppure telefona ai numeri: 02 88463012 e 02 88463013
 
 

news
news
Matteo una storia di affido
Matteo è un bimbo che ha da poco compiuto i due anni. La sua mamma non dà notizie di sè da molti giorni. Di lui si sa ben poco.
È una situazione di cui il Pronto Intervento ha appena cominciato ad occuparsi: la presa in carico è stata determinata da un provvedimento del Tribunale per i Minorenni.
Leggi tutte le altre storie >>>
GIUGNO
L M M G V S D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
sponsor