Comune di Milano

Il Comune di Milano è stato tra i primi sperimentatori in Italia dell’affido familiare. Il Servizio Affidi è nato infatti nel 1982, poco prima dell’emanazione della L. 184/83 (modificata dalla legge 149/2001).
In questi anni sono stati attivati protocolli di collaborazione con altre istituzioni (ASL) e con il privato sociale, atte a promuovere e supportare una cittadinanza attiva, solidale, aperta ad esperienze di accoglienza.

L’impegno del Comune di Milano per favorire e incrementare l’utilizzo dell’affido familiare è coerente con quanto previsto dalle Linee di indirizzo per l’affidamento familiare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dalla L.R. 3/2008 e dal DGR 1772/2011 Linee Guida per L’affidamento familiare della Regione Lombardia. In sintonia con il Piano di zona dei Servizi Sociali 2012 / 2014, con delibera di G.C. n.2126 del 19.10.2012 sono state definite le linee di indirizzo per lo sviluppo e il riordino del Sistema Affido e la stabilizzazione del sistema di collaborazioni con la rete del terzo settore.

L’attuale assetto organizzativo prevede che il SERVIZIO SOCIALE TERRITORIALE PROFESSIONALE di zona (che si occupa della protezione, cura e tutela dei bambini/ragazzi e delle loro famiglie), predisponga ove opportuno il progetto di affido più adeguato per i singoli minori inviando la richiesta di famiglia affidataria al SERVIZIO COORDINAMENTO AFFIDI.
Il Servizio Coordinamento Affidi svolge funzioni di riferimento per operatori del territorio e per le famiglie che sono interessate a diventare “affidatarie” e coordina le iniziative/attività sull’affido familiare realizzate in collaborazione con le organizzazioni del privato sociale.

L’Amministrazione Comunale di Milano provvede a:
- Formalizzare con una lettera inviata alla famiglia affidataria l’inserimento del minore presso la famiglia stessa, in virtù del progetto di affido sottoscritto con il PATTO DI AFFIDO da tutti i soggetti coinvolti.
- Erogare una somma di denaro mensile fissa a favore degli affidatari (quota affido differenziata a seconda del tipo di progetto) per contribuire alle spese di mantenimento del minore in affido.
- Assicurare al minore, agli affidatari e alle famiglie di origine il necessario sostegno per tutta la durata dell’affido.
- Avviare la copertura assicurativa prevista dalla Regione Lombardia per gli affidi familiari che garantisce dagli incidenti e dai danni che sopravvengano al minore o che egli stesso provochi nel corso dell’affido.

Attualmente sono inoltre previste agevolazioni tariffarie per la frequenza e l’utilizzo di scuole e servizi pubblici per l’infanzia ubicati nel territorio di Milano.
Il Comune di Milano, su richiesta della famiglia affidataria, può autorizzare, nei limiti delle proprie competenze e risorse finanziarie, il rimborso parziale o totale di spese straordinarie, preventivamente concordate con il Servizio Sociale, sostenute dagli affidatari in favore del minore.



Indirizzo: Viale Luigi Sturzo 49
Zona civica: 9
Numero di telefono: 02 88463013/12
Fax: 02 88465419
E-mail: PSS.FamigliaAffidi@comune.milano.it
Sito web: www.comune.milano.it
Referente:
Orari di apertura: 9 - 12 / 14 - 16
Orari di contatto: 9 - 12 / 14 - 16
Servizi: Informazione/promozione, Percorsi di avvicinamento all'accoglienza, Conoscenza personalizzata, Avvio dell'affido, Sostegno e accompagnamento all'affido.
news
news
Matteo una storia di affido
Matteo è un bimbo che ha da poco compiuto i due anni. La sua mamma non dà notizie di sè da molti giorni. Di lui si sa ben poco.
È una situazione di cui il Pronto Intervento ha appena cominciato ad occuparsi: la presa in carico è stata determinata da un provvedimento del Tribunale per i Minorenni.
Leggi tutte le altre storie >>>
OTTOBRE
L M M G V S D
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
sponsor