La rete dell'affido

Le nuove risposte per l'affido

Il Comune di Milano è stato tra i primi in Italia a realizzare l'intervento dell’affido familiare, il Servizio Affidi è nato infatti nel 1982, poco prima dell’emanazione della L. 184/83 (modificata dalla legge 149/2001).
In questi anni sono stati attivati protocolli di collaborazione con altre istituzioni (ASL) e con il privato sociale, atte a promuovere e supportare una cittadinanza attiva, solidale, aperta ad esperienze di accoglienza.

L’impegno del Comune di Milano per favorire e incrementare l’utilizzo dell’affido familiare è coerente con quanto  attualmente  previsto  dalle Linee di indirizzo per l’affidamento familiare del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dalla Legge regione Lombardia n.. 3/2008 e  dal DGR 1772/2011 Linee Guida  per L’affidamento familiare della Regione Lombardia. In sintonia con il Piano di zona/Piano di sviluppo del welfare  2012 / 2014, sono state definite con delibera di G.C. n.2126 del 19.10.2012  le linee di indirizzo per lo sviluppo e il riordino del Sistema Affido e del  consolidamento del sistema di collaborazioni con la rete del terzo settore.

L’attuale assetto organizzativo prevede che il SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE TERRITORIALE di zona (che si occupa della protezione, cura e tutela dei bambini/ragazzi e delle loro famiglie),  predisponga ove opportuno il progetto di affido più adeguato per i singoli minori inviando la richiesta di famiglia affidataria al SERVIZIO COORDINAMENTO AFFIDI.

 Il Servizio Coordinamento Affidi :

  • svolge funzioni di riferimento per gli  operatori del territorio, per le famiglie che sono interessate a diventare “affidatarie” e per le organizzazioni del privato sociale con cui sono in atto rapporti di collaborazione

  • coordina le iniziative/attività sull’affido familiare realizzate in “rete” con il  privato sociale

  • realizza incontri di informazione e formazione sull’affido familiare e percorsi di conoscenza delle famiglie/persone interessate. 

  • Propone la  disponibilità delle famiglie conosciute dal Coordinamento Affidi e dal Privato sociale, ai Servizi Sociali Professionali Territoriali, con cui collabora anche ad affido attivato per il supporto della famiglia affidataria

 
L’Amministrazione Comunale di Milano all’avvio dell’affido provvede a:
 

  • Formalizzare con una lettera inviata alla famiglia affidataria l’inserimento del minore presso la famiglia stessa, in virtù del progetto di affido sottoscritto con il PATTO DI AFFIDO da tutti i soggetti coinvolti.

  • Erogare una somma di denaro mensile fissa a favore degli affidatari (quota affido differenziata a seconda del tipo di progetto) per contribuire alle spese di mantenimento del minore in affido.

  • Assicurare al minore, agli affidatari e alle famiglie di origine il necessario sostegno per tutta la durata dell’affido.

  • Avviare  la copertura assicurativa prevista dalla Regione Lombardia per gli affidi familiari: infortuni al minore  e responsabilità civile (danni causati dal minore a terzi o alla famiglia affidataria).

Attualmente sono inoltre previste agevolazioni tariffarie per la frequenza e l’utilizzo di scuole e servizi pubblici per l’infanzia ubicati nel territorio di Milano.
Il Comune di Milano, su richiesta della famiglia affidataria, può autorizzare, nei limiti delle proprie competenze e risorse finanziarie, il rimborso parziale o totale di spese straordinarie, preventivamente concordate con il Servizio Sociale, sostenute dagli affidatari in favore del minore.


La rete

Organizzazioni Partner del Servizio Coordinamento Affidi

Con la delibera di G.C. n.2126 del 19.10.2012 è proseguita la messa a sistema della intensa collaborazione  pubblico- privato sociale, a forte regia del Comune di Milano.

Attualmente le Organizzazioni  - raggruppate in un'unica Associazione temporanea d’Impresa detta ATI -  che operano con il Comune di Milano, su preciso e specifico contratto triennale, connettendosi e coordinandosi  con il Servizio Coordinamento Affidi sono:



COMIN    capofila


CAF


CBM


COMETA

COMUNITA' NUOVA

DIAPASON

LA GRANDE CASA

L’ALBERO DELLA VITA

SPAZIO APERTO SERVIZI

TUTTINSIEME
 

 

La ATI L'AFFIDO IN CITTA' è impegnata nel reperimento di affidatari e affidatarie e nel sostegno agli affidi in corso in stretta collaborazione con il Servizio Coordinamento Affidi e con i Servizi territoriali; inoltre le organizzazioni, su richiesta  del Coordinamento Affidi, forniscono un sostegno educativo qualificato, su progettualità specifica del Servizio Sociale Professionale Territoriale, diretto a minore, famiglia di origine, affidatari.
 

Il Tavolo Affido Cittadino

Nel 2013, in attuazione delle linee di indirizzo sul SISTEMA AFFIDO approvate dal Comune con D.G. n.2126/2012, sono state definite le linee di attuazione del Tavolo Cittadino dell'Affido Familiare e le modalità operative per il suo funzionamento.

Il Tavolo Affido  cittadino è aperto a Imprese Sociali e Associazioni di Famiglie:
  • iscritte agli appositi elenchi Regionali del Terzo Settore e del Volontariato
  • con Sede e prevalente ambito di attività sul Territorio della città di Milano
  • che hanno maturato esperienze e svolto attività in tema di Affido e di accoglienza familiare di minori nel territorio cittadino
Il Tavolo, convocato mediamemte 4 volte l'anno, ha compiti consultivi, di studio e confronto costante, in particolare sulle strategie e azioni di comunicazione, diffusione della cultura per l'accoglienza familiare; inoltre è anche il luogo di riflessione partecipata sulle Linee guida nazionali affido, infatti il Comune di Milano è stato coinvolto dal Ministero delle Politiche Sociali nella loro sperimentazione e monitoraggio.
Sono stati invitati i soggetti che a diverso titolo hanno collaborato alle attività cittadine sull'affido o avevano manifestato interesse a farlo: sinora hanno aderito 20 soggetti.
  1. AIBI
  2. ANFAA
  3. A PICCOLI PASSI
  4. CAF
  5. CAM
  6. CARITAS
  7. CBM
  8. COMIN
  9. COMETA
  10. COMUNITA' NUOVA
  11. DIAPASON
  12. FAMIGLIE PER L'ACCOGLIENZA
  13. Fondazione FRANCESCA RAVA NPH Italia onlus
  14. LA GRANDE CASA
  15. L'ALBERO DELLA VITA
  16. LA CAROVANA
  17. L'IMPRONTA
  18. RETE PAZOL
  19. SPAZIO APERTO SERVIZI
  20. TUTTINSIEME
Si sono effettuati già alcuni incontri del tavolo e toccati alcuni argomenti di interesse trasversale, le organizzazioni aderenti sono anche state invitate a utilizzare il sito e le news di www.affidomilano.it per rendere visibile il loro operato in questo campo.
 

IL COORDINAMENTO NAZIONALE SERVIZI AFFIDI (C.N.S.A)


Dal Marzo 1996 è attivo il Coordinamento Nazionale Servizi Affidi  costituito da operatori sociali di diverse professionalità, rappresentanti di molteplici soggetti pubblici: il Comune di Milano è tra i soci fondatori. Il C.N.S.A è un gruppo di confronto e riflessione su tematiche concernenti l'affido familiare
Attualmente,la Presidenza pro tempore è del  Comune di Firenze e la Segreteria organizzativa è svolta dal Comune di Torino

Sito del Coordinamento Nazionale Servizio Affidi


NOTIZIE DEL C.N.S.A, Coordinamento Nazionale Servizi Affidi

Prime riflessioni sulle modifiche introdotte dalla Legge 173/2015 "Modifica alla legge 4 maggio 1983 n.184, sul diritto alla continuità affettiva dei bambini e delle bambine in affido familiare"


 

news
news
Matteo una storia di affido
Matteo è un bimbo che ha da poco compiuto i due anni. La sua mamma non dà notizie di sè da molti giorni. Di lui si sa ben poco.
È una situazione di cui il Pronto Intervento ha appena cominciato ad occuparsi: la presa in carico è stata determinata da un provvedimento del Tribunale per i Minorenni.
Leggi tutte le altre storie >>>
NOVEMBRE
L M M G V S D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
sponsor